Saluto del Presidente al card. Scola in occasione del S.Natale 2011

Anzitutto vorrei esprimerLe, Eminenza, la nostra e mia gioia di averLa come Guida apostolica nella nostra Città – in un momento tanto difficile e preoccupante per il nostro Paese -, gioia rafforzata dall’ aver ascoltato le Sue parole nell’incontro con i rappresentanti dell’economia e delle professioni a Rho, nelle quali abbiamo colto alcuni criteri cardine del nostro agire come imprenditori, dirigenti e professionisti : impegno professionale, dignità della persona, relazioni e dialogo aperti a tutto campo, internazionalizzazione e multiculturalità (meticciato culturale).

Tra l’altro, a margine di un recente Consiglio Nazionale della nostra Associazione, ebbi occasione di conversare con l’Ingegner Raffaele Bono, presidente di UCID Veneto, che mi disse quanto Lei fosse (nel limite degli impegni del Magistero) vicino e informato sulle loro attività, con relativo rimpianto dei Soci tutti per la Sua nuova missione a Milano e in controcanto liete aspettative nostre.

Desideriamo riaffermarLe anzitutto la nostra convinta responsabilità, soprattutto nell’attuale fase di crisi, a diffondere, sul versante applicativo, i principi della Dottrina Sociale della Chiesa e riteniamo, in particolare, importante il ruolo dei cosiddetti liberi “corpi intermedi”, tra i quali la nostra Associazione, come canali di collaborazione nella società ai fini del Bene Comune.

In una mia precedente lettera di presentazione dell’UCID di Milano, una delle Sezioni più numerose d’Italia (210 Soci, di cui 20 aderenti al Gruppo Giovani), Le comunicavo, Eminenza, gli orientamenti di fondo del nostro Consiglio Direttivo, in scadenza a fine 2012, e cioè :

  • tema del triennio di mandato : Integrazione europea, Lavoro, Bene Comune
  • promozione dei principi e criteri della Responsabilità Sociale d’Impresa e di progetti rivolti alla solidarietà sociale
  • coinvolgimento della UCID di Milano (in accordo con la Presidenza Nazionale) nei collegamenti con UNIAPAC, che è la nostra organizzazione internazionale, al fine di contribuire e partecipare alle iniziative di presenza e testimonianza cristiana della stessa in Europa
  • priorità al  collegamento culturale e progettuale – ovvero speciche azioni in comune – con altre associazioni ed enti e, nell’ambito “nostro”, con le Unioni Professionali Cattoliche, per il tramite di Monsignor Eros Monti
  • formazione spirituale continua – curata da Monsignor Franco Buzzi – che valorizzi il dialogo con Soci e amici in avvicinamento (questi ultimi spesso invitati a condividere le nostre iniziative) e imperniata su incontri – dibattito presso la Biblioteca Ambrosiana circa il profilo etico e comportamentale da osservare nelle varie situazioni e questioni di attualità, dedicando anche attenzione al confronto nel campo economico con i rappresentanti di diverse confessioni religiose.

Della nostra attività 2011 desidero limitarmi a menzionare alcuni progetti che stiamo realizzando in collaborazione, come accennato, con altre associazioni ed enti e che continueremo  a sviluppare nel 2012 e oltre :

1)       Relazioni e scambio commesse con gli imprenditori immigrati (UCID Milano, Sodalitas – Assolombarda, ACLI Lombardia, ASIIM – Associazione per lo Sviluppo dell’Imprenditoria Immigrata a Milano, Università Cattolica)

Si tratta della promozione di un Consorzio, recentemente costituito, di imprese che condividano una serie articolata di principi internazionali umani, civili (Compact Principles) e di correttezza – qualità

2)       Famiglia – lavoro (UCID Milano, Istituto Antropologico di Mirasole)

Partecipiamo a una Commissione con l’Istituto suddetto, per lo studio e la proposta alle pubbliche istituzioni – e di passaggio al VII Incontro con la Famiglie – di un modello di compatibilità tra impegni educativi in capo alla famiglia e i percorsi lavorativi (e di vita) per i giovani al primo impiego.

3)       Responsabilità fiscale

A seguito di un iter di incontri tra alcuni nostri Soci, esperti esterni e rappresentanti istituzionali, organizzeremo nel corso del 2012  un convegno “aperto” di proposta, anche nella prospettiva dell’armonizzazione  fiscale europea e del federalismo solidale in Italia

4)       Sezione UNIAPAC di Lugano – Canton Ticino

In funzione dei comuni riferimenti culturali abbiamo infine promosso e si sta procedendo alla costituzione di una nuova Sezione dell’UNIAPAC Svizzera (VCU =Vereinigung Christlicher Unternehmer)

L’UCID di Milano è condotta da un Consiglio Direttivo di 15 Membri, tutti qui presenti, e si avvale di un Comitato Consultivo di cui fanno parte personalità, come S. E. Monsignor Sanchez Sorondo, il Professor  Lorenzo Ornaghi(oggi Ministro) e il Professor Angelo Caloia, che abbiamo ascoltato proprio l’altro ieri, all’Ambrosiana, sul tema scottante della condivisione dei beni e la redistribuzione dei redditi.

A tutte le riunioni di Consiglio partecipano, per statuto, i Revisori dei conti e i Probiviri, pure qui presenti, che assicurano una  più ampia condivisione sui programmi e le iniziative da realizzare.

Termino su queste note la mia breve sintesi del nostro operato, con l’augurio più fervido da parte di tutti noi per il Suo Magistero in Milano e l’auspicio di poterLa avere accanto nell’ispirazione e nell’ammaestramento di fede, nel contesto dell’unità articolata della Chiesa Ambrosiana, della quale Lei, Eminenza, è il segno più alto.

Davvero sentiamo l’esigenza di un costante riferimento alla presenza e all’accompagnamento, quasi mano nella mano, del Figlio di Dio, che ci ha assicurato «Ecco,io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Buon Natale e Buon Nuovo Anno da tutti noi e grazie per il privilegio di questo incontro !

Milano, 14 Dicembre 2011

Lascia un Commento

Programma 2014
Progetti
Calendario eventi
Aprile  2014
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
   
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30